Efficacia del trattamento manipolativo osteopatico per la gestione del dolore post partum

La maggior parte della ricerca inerente il dolore post parto è stata condotta sui trattamenti convenzionali, quali i farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), gli oppioidi, il freddo e il caldo.

Attualmente, i FANS sono i più comunemente usati per il controllo del dolore postpartum non specifico, e gli impacchi freddi sembrano aiutare il pavimento ed in generale la zona perineale nella riduzione del dolore. Tuttavia, queste modalità non riescono a mitigare del tutto il dolore ed il disagio che spesso continua. A causa dei cambiamenti anatomici che si verificano durante la gravidanza ed il parto, l’osteopatia (OMT) sembra essere efficace come modalità aggiuntiva per il trattamento dei pazienti con dolore postpartum. Durante il parto naturale, la struttura ossea del bacino, in relazione all’aumentata lassità legamentosa, rendono le donne particolarmente soggette a disfunzioni (“malposizionamenti”) delle articolazioni sacroiliache, le quali possono causare grave disagio. Altri fattori predisponenti al dolore, non solo lombare, ma anche viscerale e /o vaginale, possono essere in generale i cambiamenti posturali, lo stress emotivo, con conseguente iper irritabilità dei muscoli.

 

In osteopatia esistono molte tecniche in grado di aiutare a rilassare i muscoli contratti ed i tessuti, alleviare il dolore articolare e alleviare i sovraccarichi legamentosi, riducendo così il dolore.

In questo studio sono state selezionate 59 donne: tra le maggiori disfunzioni riscontrate, 42 pazienti (71,2%) avevano una rotazione esterna delle anch e 39 (66,1%) presentavano un maggior grado di estensione lombare.

La disfunzione somatica era particolarmente prevalente in zone di transizione, ovvero le cosiddette cerniere vertebrali (cervicale alta, passaggio cervico-dorsale, passaggio dorso-lombare, passaggio lombo-sacrale);

Dopo il trattamento osteopatico (osteopata milano – osteopata segrate) vi è stata una diminuzione statisticamente significativa del dolore.

Inoltre, i risultati dimostrano che l’OMT è stato in grado di alleviare completamente il dolore in 13 pazienti (22%), con una risoluzione completa quindi della lombalgia, del dolore addominale e del dolore vaginale. Questi risultati dimostrano che OMT potrebbe essere promettente per la gestione del dolore postpartum in aggiunta alle cure standard.

Tra le limitazioni presenti nello studio quella maggiore è stata l’assenza di un gruppo di controllo.

 

REFERENZE

 

Hastings, V., McCallister, A., Curtis, S., Valant, R. and Yao, S., 2016. Efficacy of Osteopathic Manipulative Treatment for Management of Postpartum Pain. Journal of Osteopathic Medicine, 116(8), pp.502-509.