Mal di schiena e riposo a letto: è veramente utile?

Una delle domande che i pazienti mi pongono frequentemente è se il riposo fa bene al mal di schiena e se l’osteopatia può essere un rimedio.

Negli ultimi anni c’è stato un incremento degli studi che dimostrano che il riposo a letto non è benefico per le persone con lombalgia. Tuttavia, le revisioni sistematiche (#systematicreview) esistenti non sono chiare riguardo agli effetti del riposo a letto per i diversi tipi di lombalgia.

La revisione sistematica presa in considerazione in questo articolo ha incluso tutti gli studi randomizzati disponibili fino a marzo 2003: esistono prove di alta qualità che le persone con lombalgia acuta a cui si consiglia di riposare a letto presentano in seguito un po’ più di dolore ed un recupero funzionale leggermente inferiore rispetto a quelli a cui è stato consigliato di rimanere attivi.

Per i pazienti con sciatica, invece, vi è poca o nessuna differenza nel dolore  o nello stato funzionale tra il riposo a letto ed il rimanere attivi.

E’ interessante notare come in generale la medicina tradizionale consigli il riposo, andando quindi contro alle ultime evidenze scientifiche che dagli anni ’90 ormai consigliano proprio il contrario.

Ma quindi un paziente con mal di schiena (#lowbackpain) cosa deve fare? Sicuramente muoversi (in presenza di una sciatica va valutata singolarmente la situazione) ed effettuare delle manipolazioni dall’osteopata; è fondamentale quindi associare alla mobilità attiva anche una mobilità passiva indotta dall’osteopata.

Vuoi fissare un appuntamento presso uno dei miei studi di Milano (osteopata milano) o di Segrate (osteopata segrate)? Visita il sito e contattami!