I MIGLIORAMENTI OTTENUTI DURANTE UNA SESSIONE DI OSTEOPATIA: PER SAPERNE DI PIU’

Miglioramenti funzionali e sintomatologici all’interno della singola sessione terapeutica o tra due sedute terapeutiche possono essere considerati elementi prognostici affidabili nel medio e lungo termine in problematiche muscolo-scheletriche?

 

 

Normalmente tali cambiamenti vengono ritenuti dei validi elementi prognostici dall’operatore. Lo studio in questione ha esaminato 13 studi pregressi con i seguenti risultati:

– Il valore prognostico sembra essere inconcludente

– Non ci sono evidenze sul fatto che una variazione del dolore all’interno della stessa sessione sia un fattore prognostico positivo

– Vi sono prove limitate che miglioramenti nell’indice di disabilità tra le sessioni terapeutiche siano un fattore prognostico positivo

Non vi sono quindi elementi a supporto che cambiamenti a livello di intensità-localizzazione del dolore e della funzionalità siano un fattore prognostico positivo nel medio e lungo termine

.

Saranno necessari ulteriori studi per ottenere dei risultati affidabili.