I menischi non sono ammortizzatori: una prospettiva biomeccanica e comparativa

I menischi laterali e mediali sono strutture fibrocartilaginee del ginocchio che svolgono un ruolo cruciale nella normale biomeccanica del ginocchio.

Tuttavia, un ruolo comunemente citato dei menischi è che funzionano come “ammortizzatori”. Qui forniamo una critica di questa nozione, attingendo a una revisione di dati anatomici e biomeccanici comparativi da esseri umani e altri tetrapodi. Per prima cosa esaminiamo gli studi citati comunemente, e spesso esclusivamente, a sostegno di una funzione di assorbimento dello shock e mostriamo che l’evidenza di una funzione di assorbimento dello shock è dubbia. Esaminiamo quindi le prove evolutive e comparative per mostrare che (1) i menischi umani sono morfologici insignificanti rispetto alla maggior parte degli altri tetrapodi e (2) lo “shock” durante la locomozione è raro, con gli esseri umani che si distinguono come uno dei pochi tetrapodi che sperimenta regolarmente alti livelli di shock durante la locomozione. Una funzione di assorbimento degli urti non spiega l’origine dei menischi, né i menischi umani sono specializzati in alcun modo che spiegherebbe una funzione di assorbimento degli urti unica durante l’andatura umana. Infine, mostriamo che (3) le proprietà materiali dei menischi sono decisamente poco adatte alla dissipazione di energia e che (4) le stime dell’assorbimento di energia meniscale basate sui dati pubblicati sono trascurabili, sia nella loro quantità assoluta che rispetto ad altre ben accettate strutture che mitigano lo shock durante la locomozione. I menischi sono strutture evolutivamente antiche cruciali per la congruenza articolare, la distribuzione del carico e la riduzione dello stress, tra una serie di altre funzioni. Tuttavia, i menischi non sono ammortizzatori significativi, né nei tetrapodi in generale, né negli esseri umani.

L’osteopata (osteopata milano), svolgendo i menischi un ruolo chiave nella biomeccanica del ginocchio, può lavorare su di essi con tecniche dirette sui menischi stessi, sia con mobilizzazioni articolari del ginocchio che delle articolazioni correlate quali anca e caviglia. Vi sono casi però in cui i menischi presentano delle lesioni importanti che richiedono l’intervento chirurgico da parte dell’ortopedico; in tal caso l’osteopata (osteopata segrate) può essere utile nella fase post chirurgica.

REFERENZE

 

Gecelter, R., Ilyaguyeva, Y. and Thompson, N., 2021. The menisci are not shock absorbers: A biomechanical and comparative perspective. The Anatomical Record, 305(5), pp.1051-1064.